lunedì 18 aprile 2016

Visite guidate aprile-maggio

Vi proponiamo una serie di interessanti visite con permesso speciale, a luoghi insoliti o in orari fuori dal comune: la chiesa di san Lorenzo in Miranda, difficilmente accessibile e affacciata sul Foro, i mosaici di Santa Prassede, Santa Maria Antiqua appena riaperta, il prezioso Mitreo di Santa Prisca, i percorsi archeologici alle Terme di Caracalla e alla Villa dei Quintili, i tesori della Galleria Doria Pamphili e la mostra dedicata a Correggio e Parmigianino... e infine le visite serali ai Musei Vaticani e Cappella Sistina e al Foro Romano (novità 2016)!
Per partecipare è sempre necessaria la prenotazione, da fare inviando una email a prenotazioni@gattidelforo.it
I posti disponibili sono limitati, consigliamo quindi di prenotarsi per tempo.
Per chi seglie in pagamento anticipato è prevista una riduzione della quota visita guidata del 20%.
Vi aspettiamo!
I Gatti del Foro




Sabato 30 aprile ore 10.00
Il Nobile Collegio di San Lorenzo in Miranda
visita con permesso speciale
La chiesa si San Lorenzo in Miranda fu realizzata riutilizzando le strutture imponenti del tempio di Antonino e Faustina nel Foro Romano. Sede fin dal XV secolo dell'Universitas degli Aromatari, cioè della confraternita dei farmacisti di Roma, custodisce importanti opere d'arte, tra cui la pala di Pietro da Cortona. Sarà inoltre possibile visitare il museo del Collegio, con antichi strumenti di farmacia, e la biblioteca, con preziosi testi antichi e rari documenti. L'invidiabile posizione rende anche possibile ammirare il Foro da un punto di vista assolutamente unico!
Appuntamento in Via in Miranda 10
Contributo per apertura speciale: 10 euro
Visita guidata: 10 euro (8 euro con pagamento anticipato)
Durata visita: 1 h e 30'


Sabato 30 aprile ore 16.00
La basilica di Santa Prassede
La splendida basilica dedicata alla nobile romana Prassede è una delle chiese medievali meglio conservate e più ricche di tesori.
Nascosta in una viuzza nei pressi di Santa Maria Maggiore, è un piccolo gioiello d'arte in cui è possibile ammirare straordinari mosaici, il sacello di San Zenone (il più importante monumento bizantino a Roma), affreschi del XVI secolo, e suggestive testimonianze del Cristianesimo a Roma, tra cui la colonna della Flagellazione, un bellissimo crocifisso medievale, memorie del pellegrini...
Appuntamento in Via di Santa Prassede, 9/a
Visita guidata: 10 euro (8 euro con pagamento anticipato)
Durata visita: 1 h e 30'


Venerdì 6 maggio ore 19.30
I Musei Vaticani e la Cappella Sistina di sera
apertura speciale
Il percorso si snoda attraverso le sterminate collezioni ospitate nel palazzi Vaticani, toccando l'arte antica, la Galleria degli Arazzi e quella delle Carte Geografiche, le Stanze di Raffaello e infine la Cappella Sistina affrescata dai maggiori artisti attivi alla fine del Quattrocento e dal sommo Michelangelo, che vi lavorò in due riprese, modificando con quest'opera straordinaria il percorso della storia dell'arte successiva.
Quota di partecipazione: 32 Euro. Ridotto (ragazzi sotto i 18 e universitari sotto i 26 anni con attestazione): 24 euro
La quota comprende: biglietto di ingresso, prenotazione per ingresso senza fila, visita guidata, noleggio auricolari. L'orario e il luogo dell'appuntamento saranno indicati alla prenotazione.
Durata visita: circa 3 h
Prenotazioni e pagamento entro 30 aprile


Domenica 8 maggio ore 9.20
Santa Maria Antiqua:
la Cappella Sistina del Medioevo
Dopo un lunghissimo restauro riapre al pubblico l’eccezionale chiesa di Santa Maria Antiqua, definita la "Cappella Sistina del Medioevo". Si tratta di una basilica cristiana realizzata alla metà del VI secolo riutilizzando e trasformando un edificio romano alle pendici del Palatino. Sulle sue pareti si conserva una straordinaria serie di pitture murali che si distende su quasi 250 mq coprendo un arco cronologico di quasi 3 secoli. Testimonianze uniche, a Roma e al mondo, per la conoscenza dello sviluppo dell'arte altomedievale e bizantina in quanto la furia iconoclasta, infatti, cancellò gran parte delle immagini sacre di quell’epoca.
Appuntamento davanti all’ingresso del Foro romano, in Largo della Salara Vecchia
Ingresso Foro romano: Intero 12 euro; Ridotto (ragazzi 18-25 anni; docenti di ruolo): 7,50 euro; gratuito sotto i 18 anni
Visita guidata: 10 euro (8 euro con pagamento anticipato)
Durata visita: 1h 30min circa


Sabato 14 maggio ore 11.40
Roma sotterranea: il Mitreo di Santa Prisca. 
Visita con permesso speciale
Sotto la chiesa di Santa Prisca, sul colle Aventino, uno dei luoghi di culto pagani più interessanti di Roma antica, dedicato al dio Mitra. Qui si celebravano i riti di iniziazione e i sacrifici al dio, rievocati dalle pitture sulle pareti del santuario, uniche nel loro genere.
Appuntamento in Via di S. Prisca, davanti alla chiesa.
Quota di partecipazione (permesso+visita guidata): 14 euro (12 euro con pagamento anticipato)
Durata visita: 1 h e 30. Percorso disagevole. Massimo 14 partecipanti


Domenica 15 maggio ore 16.30
Villa dei Quintili
Un’area tanto vasta e tanto ricca d’opere d’arte da meritarsi il nome di “Roma Vecchia” racchiude una villa suburbana celebre per le raffinatezze e le comodità degne di una reggia, così bella da scatenare violente passioni. Racconteremo la vita dei due fratelli Quintili, il loro rapporto d’amicizia con Marco Aurelio e gli intrighi dell’imperatore Commodo per ucciderli ed entrare così in possesso della villa. Sarà possibile ammirare le zone venute alla luce nei nuovi scavi e restauri.
Appuntamento in Via Appia Nuova 1092
Ingresso: 6 euro; Ridotto (ragazzi 18-25 anni; docenti di ruolo): 3 euro; gratuito sotto i 18 anni
Visita guidata + noleggio auricolari: 12 euro (10 euro con pagamento anticipato)
Durata visita: 2 h
Biglietto valido 7 gg e consente l’ingresso alle Terme di Caracalla e al mausoleo di Cecilia Metella


Sabato 21 maggio ore 10.40
Mens sana in corpore sano: 
visita alle Terme di Caracalla
Si tratta di uno dei più grandi impianti termali esistenti nella Roma antica, voluto fortemente dall’imperatore Caracalla per una delle zone più popolose della città tanto che poteva contenere 1600 persone contemporaneamente. Le Terme di Caracalla sono uno dei rari casi in cui è possibile ricostruire, sia pure in parte, il programma decorativo originario. Le fonti scritte parlano di enormi colonne di marmo, pavimentazione e pareti rivestite di marmi colorati e centinaia di statue e gruppi colossali, sia nelle nicchie delle pareti delle sale più importanti sia nei giardini.
Appuntamento all’ingresso dell’area archeologica, in Viale delle Terme di Caracalla, 52.
Ingresso: 6 euro; Ridotto (ragazzi 18-25 anni; docenti di ruolo): 3 euro; gratuito sotto i 18 anni
Visita guidata: 10 euro (8 euro con pagamento anticipato)
Durata visita: 1 h e 30’
Biglietto valido 7 gg e consente l’ingresso alle Terme di Caracalla e al mausoleo di Cecilia Metella


Sabato 21 maggio ore 16.40
mostra Correggio e Parmigianino
Attraverso una selezione di capolavori provenienti dai più importanti musei del mondo, la mostra mette a confronto i percorsi di due astri assoluti del Rinascimento italiano, Antonio Allegri detto Il Correggio (1489-1534) e Francesco Mazzola detto Il Parmigianino (1503-1540). Grazie al formidabile talento di questi due artisti, la città di Parma divenne all’inizio del XVI secolo un centro artistico in grado di competere a pieno titolo con le grandi capitali dell’arte italiana.
Appuntamento davanti alle Scuderie del Quirinale, via XXIV maggio
Quota di partecipazione (ingresso gruppo+prenotazione+visita guidata): 22 euro
Bambini e ragazzi 6-18 anni: 16 euro
Durata visita: 1h 30min circa
Per questa visita è richiesto il pagamento anticipato delle quote.


Domenica 22 maggio ore 15
Galleria Doria Pamphili
Nel seicentesco palazzo dei Pamphili, permeato delle vicende della celebre donna Olimpia e di suo cognato papa Innocenzo X, si conserva una collezione unica al mondo, rimasta intatta dopo secoli e ancora collocata nelle gallerie e negli appartamenti della famiglia. Sulle pareti letteralmente tappezzate di capolavori si vedono così sfilare opere di Guercino, Raffaello, Brueghel, Velazquez... e due opere celeberrime di Caravaggio: la Maddalena e la straordinaria tela con il Riposo dalla fuga in Egitto
Appuntamento in via del Corso 305
Ingresso : 8 euro (riduzione gruppo, non sono previste ulteriori riduzioni)
Visita guidata: 10 euro (8 euro con pagamento anticipato)
Durata della visita: 1 h e 45’


Venerdì 27 maggio ore 20.20
Il Foro romano di sera  
(apertura straordinaria)
Un’occasione imperdibile per visitare di sera i fastosi resti del Foro Romano, illuminati per l’occasione, attraverso un percorso che permetterà di ammirare la Basilica Emilia con le sue navate, di costeggiare la Curia Julia, la sede del Senato, di camminare lungo la via Sacra come un antico Romano fino ad arrivare a Santa Maria antiqua, vero gioiello medievale da poco riaperta al pubblico per concludersi sull’imponente podio del Tempio di Venere e Roma, capolavoro dell’imperatore Adriano eretto nel luogo in cui sorgeva in precedenza il vestibolo della Domus Aurea. Da qui si gode una vista impareggiabile sul Colosseo.
Appuntamento a Largo della Salara Vecchia (di fronte ingresso area archeologica)
Quota partecipazione (ing+pren + visita+auricolari): 28 Euro; Ridotto (dai 6 ai 12 anni): 24 Euro
Durata visita: 1 h e 50’. Posti limitati (max 24 persone).
Prenotazioni e pagamento entro 10 maggio



Informazioni e prenotazioni
Tel 062426184 (Orari: martedì 9.30-12.30).
Per prenotare: prenotazioni@gattidelforo.it
Responsabili: Anna Rughetti/Marta Rivaroli
e-mail: anna.rughetti@gattidelforo.it; marta.rivaroli@gattidelforo.it
web: www.gattidelforo.it
http://blog.gattidelforo.it/