martedì 3 febbraio 2015

Visite guidate - febbraio

Ricordiamo le visite guidate di febbraio per le quali ci sono ancora posti a disposizione.
Non perdete l'opportunità di scoprire:
- la scultura antica nelle ambientazioni magiche della Centrale Montemartini e di palazzo Altemps,
- l'incredibile sala marmorea della domus di Porta Marina,
- misteri e curiosità del capolavoro barocco di Pietro da Cortona: la chiesa dei SS. Luca e Martina,
- la mostra su Escher (ultima data, mostra in chiusura!)
- e soprattutto approfittate dell'occasione di visitare le tombe di via Latina e palazzo Firenze, aperti in esclusiva per noi!

Per partecipare è necessario inviare una email a: prenotazioni@gattidelforo.it
Vi aspettiamo!

I Gatti del Foro


Sabato 7 febbraio ore 16.30
Le macchine e gli dèi:
visita alla Centrale Montemartini
In un affascinante contesto di archeologia industriale, tra i macchinari dismessi della centrale elettrica Montemartini, è stato allestito un museo di antichità, unico esempio a Roma di connubio tra modernità e mondo antico. Un’occasione per ammirare, in un contesto di forte impatto emotivo, alcune delle più celebri opere della Roma antica come il frontone del Tempio di Apollo Sosiano, fortemente voluto da Augusto per i suoi fini propagandistici, la enigmatica statua della Musa Polimnia e il magnifico mosaico con scene di caccia.
Appuntamento all'ingresso del museo, in Via Ostiense 106.
Ingresso (Residenti a Roma): 6,50 euro; ridotto (ragazzi tra i 18 e i 25 anni; possessori metrebus, bibliocard, feltrinelli): 5,50 euro; gratuito (se residenti a Roma): sotto i 18 e sopra i 65 anni
Visita guidata: 8 euro
Durata visita: 1 h e 45'.
Consigliato il versamento anticipato delle quote (pagamento sul posto + 2 euro)



Sabato 14 febbraio ore 16.30
Palazzo Altemps. 
Storie di amori divini ed intrighi di cardinali
In un palazzo rinascimentale ricco di affreschi, una eccezionale collezione di marmi antichi nasconde l’intervento di artisti celeberrimi come Gian Lorenzo Bernini: scopriremo come le storie intricate degli dei affascinassero papi e cardinali, al punto da spingerli a collezionarne le statue senza farsi troppi scrupoli.
Appuntamento in Piazza S. Apollinare (zona Piazza Navona) davanti al Museo
Ingresso: 7 Euro (+3 euro di eventuale supplemento mostre); ridotto: 3.50 euro (+ 3 euro supplemento mostre) giovani 18-24 anni; gratuito sotto i 18 anni
Visita guidata: 8 Euro.
Durata della visita: 1 h e 45 min
Consigliato il versamento anticipato delle quote (pagamento sul posto + 2 euro)



Sabato 14 febbraio ore 16.40
mostra Escher al Chiostro del Bramante
Scopriamo un artista che ha saputo giocare con le forme e creare disegni intricati e pieni di mistero!
Affascinato dalla natura e dai paesaggi italiani, Escher ha poi scoperto i labirinti dei pavimenti in marmo e i complicati intrecci della decorazione moresca, iniziando a disegnare figure che si incastrano perfettamente e spesso creano incredibili illusioni ottiche!
Quota di partecipazione (ingresso ridotto gruppo+ prenotazione + auricolare + visita guidata): 21 euro. 
Per questa visita è indispensabile il versamento anticipato delle quote e la prenotazione entro il 6 febbraio (pochi posti a disposizione)



Domenica 15 febbraio ore 16
Una stanza tutta di marmo: 
la decorazione della domus di Porta Marina
Alcune volte Roma “nasconde” delle bellezze incredibili, note soltanto a pochissime persone sebbene inserite all’interno di uno spazio museale normalmente aperto. Questo è sicuramente vero per una delle maggiori opere di arte tardo-antica mirabilmente restaurata e attentamente ricostruita in uno scenografico allestimento: la splendida decorazione della domus di Porta Marina! Si tratta di un’intera sala monumentale decorata da un prezioso intarsio di marmi colorati (che i Romani chiamavano “opus sectile”), a formare motivi geometrici, floreali e figurati. Un tesoro poco conosciuto e di stupefacente bellezza, capace di rievocare lo sfarzo delle più belle dimore dell’antichità.
Appuntamento davanti all’ingresso Museo Alto Medioevo, Viale Lincoln, 3 (piazza Marconi - Eur). Ingresso: 4 Euro; Ridotto (18-24 anni): 2 Euro; gratuito sotto i 18 anni.
Visita guidata: 8 Euro.
Durata visita: 1 h e 15’
Consigliato il versamento anticipato delle quote (pagamento sul posto + 2 euro)



Sabato 21 febbraio ore 16.00
La Chiesa dei Ss. Luca e Martina
Capolavoro di Pietro da Cortona, che qui volle la propria tomba, è anche la sede della Accademia di San Luca, che riuniva i maggiori pittori e artisti del tempo. L'architettura grandiosa, in dialogo con le vicine vestigia del Foro, la perizia tecnica e l'affetto con cui Pietro da Cortona vi lavorò, il ritrovamento delle reliquie dei Santi, le opere di importanti artisti dell'Accademia, ne fanno una ineguagliabile testimonianza artistica e storica dell'epoca barocca e del clima artistico romano del XVII secolo.
Appuntamento davanti alla chiesa in Via della Curia 2 (Foro Romano)
Visita guidata: 8 Euro.
Durata visita: 1 h e 15’
Consigliato il versamento anticipato delle quote (pagamento sul posto + 2 euro)



Domenica 22 febbraio ore 10.30
Le Tombe di via Latina.
Visita con permesso speciale
Sull'antica via che, in alternativa all'Appia, conduceva verso Capua, un poco noto parco archeologico custodisce due meraviglie: due edifici sepolcrali di epoca romana, l'uno decorato con raffinati stucchi e l'altro con preziosi dipinti, tutti dedicati all'augurio che l'aldilà sia un luogo di eterna serenità.
Appuntamento in Via dell’Arco di Travertino, 151
Quota di partecipazione (prenotazione + visita guidata): 10 Euro
Durata visita: 1 h e 30’. 
Le tombe sono accessibili all’interno solo tramite scale
Consigliato il versamento anticipato delle quote (pagamento sul posto + 2 euro)



Mercoledì 25 febbraio ore 10.45
Palazzo Firenze
Visita con permesso speciale
Il sontuoso palazzo in Campo Marzio iniziò la sua storia nel 1516, sede di una numerosa famiglia toscana intenzionata ad affermare il prestigio raggiunto a Roma; nel 1561 il palazzo divenne proprietà di Cosimo I de' Medici, Granduca di Toscana, prendendo il nome di palazzo Firenze. I Medici lo elessero a residenza romana facendo decorare fastosamente alcuni saloni del piano nobile dal pittore Jacopo Zucchi e ristrutturando il palazzo forse su progetto del Vignola, che ornò il cortile del bel colonnato. Tra la fine del Cinquecento e l'inizio del secolo successivo il palazzo fu uno dei poli della vita mondana cittadina: il cardinale Ferdinando I de' Medici vi diede feste sontuose e grandiosi banchetti. Una volta estinti i Medici, l'edificio divenne la residenza del ministro del granducato di Toscana ed oggi è sede della Società Dante Alighieri.
Appuntamento in Piazza Firenze
Visita guidata: 10 Euro.
Durata visita: 1 h e 30’
Consigliato il versamento anticipato delle quote (pagamento sul posto + 2 euro)


N.B. - Per tutte le visite guidate è indispensabile la prenotazione e vivamente consigliato il pagamento anticipato delle quote. L'eventuale partecipazione con pagamento sul posto è possibile salvo esaurimento dei posti e con una maggiorazione della quota di 2 euro.

Per informazioni e prenotazioni
tel 062426184 – fax 1782236086
Orari: martedì 9.30-12.30
Responsabili: Anna Rughetti/Marta Rivaroli
e-mail: prenotazioni@gattidelforo.it; marta.rivaroli@gattidelforo.it
web: www.gattidelforo.it http://blog.gattidelforo.it/