martedì 22 gennaio 2013

Visite guidate gennaio-febbraio

Ecco le visite guidate di gennaio-febbraio.
Ricordaimo che c'è ancora posto per visitare insieme la mostra Sulla via della seta e la mostra su Guttuso; entrambe chiuderanno a breve, quindi non ci saranno ulteriori appuntamenti. Affrettatevi perciò a comunicare la vostra adesione!
Troverete inoltre molte proposte con ingresso speciale, per visitare luoghi normalmente non accessibili al pubblico come i Sotterranei di Santa Maria Maggiore, i sotterranei della case di San Paolino alla Regola, villa Poniatowski...
Per partecipare alle visite è indispensabile la prenotazione con una email a: prenotazioni@gattidelforo.it
Vi aspettiamo!


Sabato 26 gennaio ore 15.15
Mostra Guttuso 1912-2012
Una mostra che si snoda attraverso tutte le stagioni della vita e dell'arte del grande pittore siciliano, protagonista anche scomodo del suo tempo e fortemente convinto della funzione sociale dell'arte. Saranno presenti capolavori come La Fuga dall’Etna, La Crocifissione, I funerali di Togliatti, Il Caffè Greco, La Vucciria, La Spiaggia, La Zolfara..., alcuni per la prima volta a Roma. 
Appuntamento all'ingresso della mostra al Vittoriano (via di san Pietro in Carcere)
Quota di partecipazione (ingresso ridotto gruppo+prenotazione+auricolare+visita guidata): 19 euro
Durata visita: 1h30min circa. E' richiesto il pagamento anticipato delle quote.


Sabato 2 febbraio ore 15.45 
Sotterranei di Santa Maria Maggiore
Visita con apertura speciale
Sotto la Basilica di Santa Maria Maggiore è possibile esplorare ambienti ipogei di grandissimo interesse, riportati alla luce da scavi recenti. Una ricca domus di epoca romana svela a poco a poco i suoi segreti, tra pavimenti a mosaico e raffinate pitture parietali che rappresentano il ciclo dei mesi e le collegate attività agricole.
Appuntamento davanti alla basilica di S. Maria Maggiore
Quota di partecipazione (ingresso + visita guidata): 14 Euro (16 Euro con pagamento in loco)
Durata visita: 1 h 15min. Percorso disagevole: vi sono tratti con scalette e passerelle. 

Domenica 3 febbraio 15.30
Mostra Sulla Via della Seta. 
Antichi sentieri tra Oriente e Occidente 
La mostra ripercorre il lungo itinerario, suggestivamente denominato “Via della Seta”, costituito da una moltitudine di percorsi tra steppe, deserti e montagne che, nel periodo tra il VII e il XIV secolo d.C, collegavano l’Oriente con l’Occidente. Nel percorso espositivo sarà possibile “dare voce” alla moltitudine di culture che animavano la Via della Seta attraverso la ricostruzione di quattro città simbolo: Chang'an, l'odierna Xi'an, la capitale cosmopolita della dinastia cinese dei Tang; Turfan, città-oasi del deserto del Gobi; Samarcanda, grande centro mercantile e culturale; e infine Baghdad, capitale del mondo islamico. 
Appuntamento all’ingresso del Palazzo delle Esposizioni, in Via Nazionale 194.
Quota partecipazione (ingresso ridotto+prenotazione+visita guidata): 19 euro. Con lo stesso biglietto è possibile vedere anche le altre mostre in corso al Palaexpo.
Durata visita: 1h45. E' richiesto il pagamento anticipato delle quote.

Sabato 9 febbraio ore 10.15
Villa Poniatowski: perfetto connubio tra arte antica e fasto principesco.
Finalmente riaperto al pubblico, dopo anni di restauri, questo splendido edificio cinquecentesco deve il suo nome al principe polacco Stanislao Poniatowski che chiese all’architetto Valadier di rinnovare la villa per farne la sua residenza. Di particolare raffinatezza è la decorazione degli ambienti di rappresentanza, riemersa durante i lavori di restauro, che fa da perfetta scenografia all’esposizione dei magnifici reperti provenienti dall'Umbria, come la “tomba degli Ori” oppure dei ricchissimi corredi delle tombe Bernardini e Barberini da Palestrina, testimoni dell’altissimo livello dell’oreficeria antica. 
Appuntamento davanti all’ingresso del Museo di Villa Giulia, P.le di Villa Giulia 9
Quota Intera (ingresso + visita): 16 euro (18 euro pagamento in loco)
Quota Ridotta (tra i 18 e i 25 anni): 12 euro (14 euro pagamento in loco).
Quota (Sotto i 18 e sopra i 65 anni): 8 euro (10 euro pagamento in loco)
Durata visita: 1 h e 45'.

Domenica 10 febbraio ore 16.30 
Le macchine e gli dèi: visita alla Centrale Montemartini
In un affascinante contesto di archeologia industriale, tra i macchinari dismessi della centrale elettrica Montemartini, è stato allestito un museo di antichità, unico esempio a Roma di connubio tra modernità e mondo antico. Un’occasione per ammirare, in un contesto di forte impatto emotivo, alcune delle più celebri opere della Roma antica come il frontone del Tempio di Apollo Sosiano, fortemente voluto da Augusto per i suoi fini propagandistici, la enigmatica statua della Musa Polimnia e il magnifico mosaico con scene di caccia. 
Appuntamento all'ingresso del museo, in Via Ostiense 106.
Quota Intera (ingresso + visita) residenti a Roma: 13 euro
Quota Ridotta (tra i 18 e i 25 anni; possessori bibliocard, metrebus, feltrinelli): 12 euro
Sotto i 18 e sopra i 65 anni (residenti a Roma): 8 euro
E' richiesto il pagamento anticipato (eventuali pagamenti in loco +2 euro a persona) 
Durata visita: 1 h e 45'.

Venerdì 15 febbraio ore 16.45
Case di San Paolino alla Regola
Visita con apertura speciale
Le continue piene del Tevere (tanto frequenti da aver contribuito a dare nome al Rione) hanno nascosto molti metri al di sotto dell’attuale palazzo un interessante complesso di edifici di epoca romana, che ci riportano nella vita di un quartiere popolare di quasi duemila anni fa. 
Appuntamento in via di San Paolo alla Regola, 15
Quota Intera (ingresso + visita): 12 euro (14 euro pagamento in loco)
Quota Ridotta (tra i 18 e i 25 anni; possessori bibliocard, metrebus, feltrinelli): 10 euro (12 euro pagamento in loco). Sotto i 18 e sopra i 65 anni: 8 euro (10 euro pagamento in loco)
Durata visita: 1 h e 15'. Percorso disagevole: si accede tramite una ripida scala.


Sabato 16 febbraio ore 16.00
mostra Brueghel. Meraviglie dell'arte fiamminga
La mostra presenterà una ricca raccolta di oltre cento opere della grande famiglia di pittori fiamminghi, che nell'arco di cinque generazioni ha segnato profondamente l'arte nelle Fiandre tra XVI e XVIII secolo. 
Appuntamento al Chiostro del Bramante in largo Santa Maria della Pace.
Quota di partecipazione (ingresso+prenotazione+auricolare+visita guidata): 22 Euro
E' necessario il pagamento anticipato entro il 3 febbraio


Sabato 23 febbraio ore 16.30
La Città dell’acqua e Fontana di Trevi
Sotto l’ex cinema Trevi sono stati messi in luce due edifici antico-romani, situati lungo l’antico vicus Caprarius e ben conservati in alzato. Mentre il primo edificio è identificabile come una struttura abitativa, il secondo, a carattere pubblico, in età adrianea, viene trasformato in castellum aquae dell'acquedotto Vergine. Quest’area archeologica permette di ripercorrere la storia e la leggenda dell’Acquedotto Vergine. Il percorso sarà completato dalla visita alla splendida Fontana di Trevi, che celebra con la sua magnificenza questo importante acquedotto. 
Appuntamento in Vicolo del Puttarello, 25
Quota Intera (Ingresso + prenotazione + visita guidata): 13 euro (15 euro pagamento in loco)
Quota Ridotta (sotto 18 e sopra 65 anni, studenti universitari, insegnanti): 10 euro (12 euro pagamento in loco).
Durata visita: 1 h 30 min


Per informazioni e prenotazioni 
tel. 062426184 - Responsabili: Marta Rivaroli e Anna Rughetti
e-mail: prenotazioni@gattidelforo.it - marta.rivaroli@gattidelforo.it 
WEB: www.gattidelforo.it 
per gli aggiornamenti del programma: blog.gattidelforo.it